PARMAforEXPO: in visita a Parma una delegazione argentina. Focus sul settore lattiero caseario

Argentini

Nell’ambito delle attività di incoming legate a EXPO, il nostro territorio accoglie una rappresentanza argentina composta da tre importanti funzionari governativi e da 30 aziende, che operano principalmente nel settore lattiero-caseario. Questo appuntamento chiude un ciclo di tre incontri B2B organizzato in collaborazione con UNIDO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite che assiste i Paesi in via di sviluppo.

Parma, 22 maggio 2015 – È l’Argentina, con una delegazione composta da 30 aziende, il Paese oggi ospite del tavolo PARMAforEXPO: questo appuntamento chiude un ciclo di tre incontri B2B in una settimana con gli imprenditori del nostro territorio. Nei giorni scorsi era stato il turno di Filippine e Pakistan. In tutti e tre i casi, la regia organizzativa è stata curata dagli attori del tavolo PARMAforEXPO in sinergia con UNIDO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite che assiste i Paesi in via di sviluppo e quelli con economia in transizione.

Il Paese sudamericano, che vanta una popolazione di 41,4 milioni di abitanti e ha un PIL di 609,9 miliardi di dollari, è storicamente un partner importante per il nostro Paese: le esportazioni italiane in Argentina superano infatti il miliardo di dollari e l’Italia rappresenta il decimo Paese di provenienza delle importazioni argentine. In questo momento, dopo un triennio (2011-2013) di significativa crescita, l’economia del Paese sudamericano è in sofferenza: ma le previsioni della World Bank per il 2016 e per il 2017 sono positive. L’incontro promosso dal tavolo PARMAforEXPO vuole quindi creare un primo contatto tra importanti realtà argentine e il sistema imprenditoriale parmense, nell’ottica di concretizzare poi nel breve periodo partnership commerciali

La delegazione business sudamericana è composta da 30 aziende, accompagnate da Arturo Jorge Videla, Subsecretario de Lechería de la Nación e capodelegazione e da due importanti funzionari del Ministero dell’Agricoltura, dell’Allevamento e della Pesca dell’Argentina: Carlos Luis Berra, Director Nacional de Producción Lechera, e Fernado Ramos, Coordinador de la Plataforma de Exportación. Il fil rouge che lega le aziende è quello agroalimentare: l’Argentina è infatti uno dei primi Paesi al mondo per produzione agricola (il 15% della stessa è destinato all’esportazione) e per allevamento, in particolare dei bovini. La maggioranza degli operatori business sudamericani arrivati a Parma è espressione dell’industria lattiero-casearia. Per questa ragione, la giornata parmense avrà un focus proprio su questo settore.

Il momento istituzionale dei saluti alla delegazione argentina sarà officiato da Cesare Azzali, Direttore di UPI – Unione Parmense degli Industriali e Presidente del tavolo PARMAforEXPO, affiancato da Cristiano Casa, Assessore alle Attività Produttive, al Turismo e al Commercio del Comune di Parma, e dal prof. Erasmo Neviani, Delegato per EXPO dell’Università degli Studi di Parma. La giornata prosegue poi a Palazzo Soragna con un meeting tecnico scientifico sulle principali questioni europee ed internazionali del settore lattiero-caseario: intervengono come relatori, oltre al prof. Erasmo Neviani, Simone Ficarelli, Servizio Estero del Consorzio Parmigiano Reggiano, e Giuseppe Scarica, capo Consulta del settore lattiero caseario di UPI.

La giornata parmense della delegazione argentina è iniziata con la visita di prima mattina all’azienda agricola Bertinelli, che ha il suo core business nella produzione di Parmigiano Reggiano: è una delle tre realtà, su 400 caseifici della zona di origine del Re dei Formaggi, a gestire in proprio tutti i comparti produttivi della filiera del latte.

 

Press Info

Ufficio Stampa PARMAforEXPO2015

Fabrizio Raimondi – Mind The Pop

Tel. +39 0521.230459, mobile +39 335.389848

E-mail: fabrizio@mindthepop.it