PARMAforEXPO: meeting con i Direttori delle sedi mondiali UNIDO ITPO

PARMAforEXPO_Unido_Foto-gruppo-OK

Il Tavolo PARMAforEXPO ha illustrato agli ospiti UNIDO – Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale – le specificità del nostro sistema agroalimentare. Durante l’incontro è stato siglato un accordo di collaborazione tra UPI e UNIDO ITPO Italy. La giornata ha visto anche l’arrivo di una delegazione della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo.

Parma, 14 ottobre 2015 – In occasione del meeting mondiale di UNIDO - Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale – a EXPO, il Tavolo PARMAforEXPO ha ricevuto questa mattina la visita dei Direttori delle sedi mondiali ITPO – Ufficio per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti. Presenti all’incontro gli uffici UNIDO ITPO di Vienna, che è la sede centrale, e di Barhain, Cina (sono due: Pechino e Shanghai), Corea del Sud, Italia, Giappone, Nigeria e Russia.

Con 46 uffici nel mondo, UNIDO è impegnata a favorire lo sviluppo industriale sostenibile e la cooperazione internazionale tra le imprese. Gli uffici ITPO sono uno degli strumenti con cui UNIDO persegue questo obiettivo: il loro compito è quello di identificare e mobilizzare le risorse tecnico/tecnologiche, finanziarie e manageriali che possano generare occupazione e sostenere la competitività economica dei Paesi in via di sviluppo.

La giornata parmense dei Direttori delle sedi mondiali UNIDO ITPO è iniziata con la visita al CPL – Consorzio Produttori Latte di Parma, che in cinquant’anni, da semplice fornitore di latte fresco per la città si è trasformato, con 9.000 forme all’anno, in un importante produttore di Parmigiano Reggiano.

A seguire, la rappresentanza UNIDO è arrivata a Palazzo Soragna per incontrare i rappresentanti del Tavolo PARMAforEXPO. Erano presenti: Cesare Azzali, Direttore di UPI e Presidente di PARMAforEXPO; Cristiano Casa, Assessore alle Attività Produttive, al Turismo e al Commercio del Comune di Parma; Davide Menozzi, Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma.

Durante l’incontro istituzionale a Palazzo Soragna, il Tavolo PARMAforEXPO ha presentato alla delegazione dei Direttori delle sedi mondiali UNIDO ITPO le specificità del sistema agroalimentare parmense: un modello di successo e un esempio di sostenibilità, basato sul mix tra grandi player globali e piccole medie imprese estremamente competitive sul mercato per l’eccellenza qualitativa dei prodotti e su un costante impegno a investire in ricerca e innovazione.

A Palazzo Soragna è stato anche siglato un accordo di collaborazione tra UPI e UNIDO ITPO Italy: i due soggetti si impegnano a promuovere la cooperazione tra le imprese del territorio parmense e quelle dei Paesi in via di sviluppo. Questo scambio si concretizzerà nella forma di assistenza tecnica, formazione, servizi di consulenza, trasferimento di tecnologie e condivisione di best practices.

Il programma della giornata parmense della delegazione dei Direttori delle sedi mondiali UNIDO ITPO sarà completato nel pomeriggio da una visita alla Stazione Sperimentale Industria Conserve Alimentari (SSICA), alla presenza di Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma. Istituita a Parma nel 1922, ora Azienda speciale della Camera di Commercio di Parma, la SSICA promuove il progresso scientifico, tecnico e tecnologico dell’industria conserviera italiana; svolge attività di ricerca applicata, consulenza, formazione e divulgazione ed è partner di più di 3.000 aziende del settore agroalimentare.

Sempre nell’ambito delle iniziative del Tavolo PARMAforEXPO, questa mattina è arrivata a Parma una delegazione della BERS – Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo, guidata dal Managing Director Alain Pilloux: questa banca finanziaria opera per favorire la crescita e lo sviluppo di 32 Paesi, situati nell’area dell’Europa Orientale, Balcani e Mediterraneo, in stretto raccordo con le Istituzioni pubbliche e gli altri attori del sistema economico. La delegazione della BERS ha avuto una serie di incontri one-to-one con imprese parmensi che già operano nei Paesi di sua competenza e interessate a proporre progetti di sviluppo nei settori del manifatturiero e dei servizi, del turismo, ICT e agroalimentare.

 

Press Info

Ufficio Stampa PARMAforEXPO2015

Fabrizio Raimondi – Mind The Pop

Tel. +39 0521.230459, mobile +39 335.389848

E-mail: fabrizio@mindthepop.it