GLI APPENNINI E I PARCHI

L’Appennino Parmense ha inizio a Sud della Via Emilia per giungere alle terre alte di crinale al confine con la Liguria e la Toscana. Le valli sono quelle del Ceno, del Taro e del Parma, nate dall’azione di corrosione dei tre rispettivi corsi d’acqua. Le meraviglie paesaggistiche, la natura incontaminata, l’aria limpida e le testimonianze storiche consentono esperienze incantevoli. Non solo il relax più assoluto nella splendida cornice appenninica ma anche itinerari in mountain bike, passeggiate a cavallo, escursioni a piedi alla scoperta dei borghi e dei monumenti più antichi o alla conquista delle cime più alte.
Di particolare interesse è il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Istituito nel maggio 2001, comprende numerosi Comuni dell’Emilia Romagna e della Toscana. La varietà delle specie animali, la vegetazione rigogliosa e le variopinte fioriture del Parco mostrano al visitatore uno splendido scenario, arricchito dalle importanti testimonianze artistiche e architettoniche che l’operare dell’uomo e le sue vicende storiche hanno lasciato in questi luoghi. Per esplorare il Parco sono predisposti percorsi escursionistici:

  • Trekking Lunigiana, lungo 199 Km parte da Podenzana e termina ad Aulla
  • Trekking Garfagnana, itinerario ad anello di 110 km che compie il giro della Garfagnana
  • Il Sentiero di Matilde, attraversa la collina reggiana con mulattiere e sentieri che la collegano al crinale
  • La Via dei Laghi, 22 km di sentiero che collega Lagdei al Passo del Lagastrello
  • GEA, Grande Escursione Appenninica lunga 425 km, un percorso di crinale che collega il Passo di Bocca Trabaria a quello dei Due Santi.

Servizi